Aboliti i registri delle dichiarazioni di intento

Dal 2020 gli esportatori abituali non sono più tenuti a consegnare al fornitore le dichiarazioni di intento e, di riflesso, è abolito l’obbligo di numerare progressivamente le stesse e annotarle in appositi registri. Le importanti semplificazioni sono state previste dall’art. 12-septies del DL 34/2019 (conv. L. 58/2019) ed erano attese da tempo, se si considera che, dal 1° gennaio Read More …

In fattura lo sconto sul corrispettivo non viene sottratto all’imponibile IVA

Il provv. Agenzia delle Entrate 31 luglio 2019 n. 660057 dà attuazione alle disposizioni contenute nei commi 1 e 2 dell’art. 10 del DL 34/2019 (c.d. decreto “crescita”), che introducono una nuova modalità di trasferimento delle detrazioni fiscali spettanti per gli interventi di riqualificazione energetica e per gli interventi antisismici, e nel comma 3-ter dello stesso decreto, che prevede la possibilità di Read More …

Ulteriore proroga dei versamenti al 30 ottobre con la maggiorazione dello 0,4%

I soggetti che possono beneficiare della proroga dei versamenti al 30 settembre possono provvedere al pagamento anche entro il 30 ottobre, applicando la maggiorazione dello 0,4%; in caso di rateizzazione, è possibile non avvalersi della proroga mantenendo il precedente piano di rateazione, ma versando le prime quattro o tre rate entro il 30 settembre, senza interessi. Sono Read More …

Il Governo chiude all’applicazione facoltativa degli ISA

Niente applicazione facoltativa dei nuovi indici di affidabilità fiscale per l’anno in corso. A chiudere la porta a un eventuale provvedimento in questa direzione, più volte invocato tanto dal Consiglio nazionale quanto dalle associazioni dei commercialisti, è Giovanni Tria. Intervenuto ieri nel corso del question time alla Camera, il Ministro dell’Economia ha spiegato che, considerati i ritardi e i Read More …

Due opzioni di regolarizzazione per fatture da non residenti con IVA errata

Ai sensi dell’art. 17 comma 2 del DPR 633/72, il soggetto passivo IVA italiano è tenuto ad assolvere l’IVA per le cessioni e le prestazioni di servizi effettuate in Italia da soggetti non residenti, attraverso l’emissione di un’autofattura, o l’integrazione della fattura emessa da un soggetto passivo comunitario. La procedura in esame si applica anche qualora il Read More …

Contribuenti senza proroga alla cassa entro il 31 luglio

Entro mercoledì prossimo, 31 luglio 2019, i contribuenti che non possono beneficiare della proroga stabilita in sede di conversione del decreto “crescita” devono provvedere a effettuare i versamenti del saldo 2018 e del primo acconto 2019 derivanti dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA. Con l’art. 12-quinquies, commi 3 e 4 del DL 30 aprile 2019 n. Read More …

Ultimi giorni per evitare l’omessa dichiarazione IVA

Entro lunedì 29 luglio 2019 è ancora possibile trasmettere tardivamente il modello IVA 2019 per il 2018 beneficiando della riduzione delle sanzioni amministrative prevista dal ravvedimento operoso (art. 13 del DLgs. 472/97). Le dichiarazioni presentate entro 90 giorni dalla scadenza del termine (nel caso di specie, il 30 aprile 2019) sono considerate valide, salva l’applicazione delle sanzioni amministrative Read More …

Fattura elettronica senza il nome del paziente

Il rispetto della normativa sulla tutela dei dati personali porta a ritenere che in caso di prestazioni sanitarie rese nei confronti di persone fisiche, ma imputate a soggetti passivi diversi (che se ne fanno carico), i nominativi dei pazienti non vadano inseriti in fattura. Il principio, contenuto nella risposta n. 307, pubblicata ieri dall’Agenzia delle Entrate, era già presente nella FAQ 19 Read More …

Per il pro rata le operazioni in reverse charge si considerano soggette a IVA

I soggetti passivi IVA che esercitano attività che danno luogo sia a operazioni imponibili che a operazioni esenti hanno diritto, ai sensi dell’art. 19 comma 5 DPR 633/72, a detrarre l’IVA assolta a monte, per tutti gli acquisti di beni e servizi e le importazioni operate nell’anno, in proporzione alle operazioni imponibili. L’entità dell’imposta detraibile è computata sulla base Read More …

Per i forfetari senza altri redditi IRPEF niente detrazione per i figli a carico

Nella risoluzione n. 69 pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate affronta la problematica concernente la detrazione per figli a carico nel caso in cui uno dei due genitori abbia aderito al regime forfetario. Per coloro che aderiscono al regime fiscale agevolato per autonomi (c.d. regime forfetario) di cui all’art. 1 commi 54-89 della L. 23 dicembre 2014 n. 190, si ricorda, Read More …